Candeggina o ammoniaca: quale utilizzare?

Quale utilizzare tra candeggina e ammoniaca? Per rispondere a questa domanda è chiaramente necessario comprendere quali differenze vi siano tra due dei prodotti più utilizzati in assoluto per le più svariate operazioni di pulizia e igienizzazione. Una volta chiarito cosa sia l’una e cosa l’altra, sarà più facile valutare di volta in volta quale tra le due sia più indicata per ottenere uno specifico risultato.

La premessa indispensabile da fare è che candeggina e ammoniaca non sono assolutamente la stessa cosa, né in termini di composizione né di destinazione di utilizzo. Questo significa, in pratica, che hanno usi diversi così come differenti sono le esigenze che possono soddisfare.

 

La candeggina: cos’è e per cosa si usa

La candeggina, sinonimo con varechina, è una soluzione a base di ipoclorito di sodio e tipicamente ha un odore molto simile a quello del cloro – la sostanza utilizzata nelle piscine, per intenderci. È caratterizzata da un potere ossidante notevole, tanto che il suo contenuto di ipoclorito di sodio non viene mai venduto puro ma diluito in varie concentrazioni in soluzioni acquose.

In funzione del suo principio attivo, la candeggina ha utilizzi molto precisi definiti proprio in base alle sue caratteristiche intrinseche:

  • Può essere utilizzata sui tessuti, per smacchiare in condizioni particolarmente difficili, perché ha un grande potere sbiancante.
  • Può essere utilizzata come disinfettante ma bisogna sempre ricordare che non ha alcuna azione detergente, poiché al suo interno non sono presenti tensioattivi. Questo significa che non è il prodotto più indicato per le classiche pulizie.
  • Il suo alto potere corrosivo la rende inadatta per l’utilizzo assieme ad altre soluzioni.
  • In linea generale, il suo principale impiego è come sostanza disinfettante, perché garantisce un’ottimale rimozione dei batteri grazie al cloro che contiene.

 

Cos’è l’ammoniaca e a cosa serve

Per quanto riguarda invece l’ammoniaca, si tratta di un composto di azoto diluito in acqua e, tipicamente, è caratterizzata da un odore molto pungente che, se inalato troppo a lungo, può provocare tosse, lacrimazione degli occhi e irritazione delle vie aeree superficiali. Per questa ragione è sempre bene utilizzare l’ammoniaca in ambienti ben areati.

Per quanto riguarda le sue destinazioni di utilizzo, sono molto diverse rispetto a quelle della candeggina. Vediamole insieme:

  • L’ammoniaca non disinfetta, ma il suo alto potere sgrassante la rende il prodotto ideale per una rimozione profonda dello sporco.
  • Può essere utilizzata in particolare in ambienti e su superfici di uso comune, come lavabi, lavandini, bidet, WC, vasche da bagno e docce, ma anche per rimuovere lo sporco sulle piastrelle e, in cucina, sulle griglie del piano fuochi.
  • Non andrebbe mai utilizzata da sola, ma sempre in sinergia con altre soluzioni detergenti perché, quando pura, può rovinare le superfici. Questo è il motivo per cui è sempre ideale utilizzare soluzioni e detergenti industriali a base di ammoniaca, prodotti da aziende specializzate come DIERRE Srl.
  • Come accennato, va utilizzata con la massima precauzione. Oltre alla necessaria ventilazione degli ambienti, l’utilizzatore dovrebbe sempre indossare guanti per evitare scottature e, possibilmente, anche una mascherina per proteggere il viso da eventuali schizzi.

 

Scegliere tra ammoniaca e candeggina comporta capire la differenza tra igienizzazione e disinfezione

Detergere (o igienizzare) e disinfettare sono due concetti simili ma assolutamente non uguali, e comprenderne la differenza permetterà di capire sempre quali prodotti sia più opportuno utilizzare nelle operazioni di pulizia.

Igienizzare, o detergere, equivale a rimuovere lo sporco superficiale da una qualunque superficie, assieme a batteri e germi presenti. La rimozione dello sporco tramite igienizzazione non comporta però l’eliminazione completa di microorganismi.

Al contrario, disinfettare significa rimuovere lo sporco e, con esso, anche i germi e i batteri che contiene, riducendo in questo modo il rischio di contaminazione o diffusione.

Entrate subito in contatto con gli esperti di DIERRE Srl per definire le migliori soluzioni di pulizia per i vostri ambienti.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni su come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra Cookie Policy.